logo unione sportiva quercia

Dao Conad Itas Mutua Dolomiti Energia Trentino
seguici su
seguici su Facebook seguici su Instagram
Settore assoluto

Lorenzo Naidon Tricolore, Asia Tavernini Argento

Due settimane dopo il titolo tricolore under 23 a 1,88 Asia Tavernini è ancora protagonista sotto i riflettori ed oggi sulla medesima pedana di Ancona ha saputo mettersi al collo anche la medaglia d'argento ai Campionati Italiani Assoluti Indoor grazie ad un 1,85 superato alla prima prova per restare in scia della vicentina di casa a Siena Elena Vallortigara, bronzo iridato all'aperto pochi mesi or sono ad Eugene e capace ai piedi del Conero di 1,90.

Asia Tavernini (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)
Asia Tavernini (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)

Tavernini sempre protagonista, insomma. La ventunenne di Riva del Garda, allenata da Mauro Modena, è ormai una certezza e ha raggiunto una stabilità tecnica che le garantisce ottimi risultati a ripetizione: tre salti buoni per mettere al sicuro l'argento, prima di concedere a 1,87 il successo alla carabiniera di Schio in un concorso che ha salutato anche il nono posto della compagna di colori Pamela Croce, fermatasi a 1,73.

Asia sul podio tricolore (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)
Asia sul podio tricolore (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)

Lorenzo Naidon ha colto il primo titolo tricolore assoluto della carriera e l'ha fatto al termine della due giorni dell'Eptathlon ai Campionati Italiani Indoor di Ancona. Un percorso che l'allievo di Alberto Faifer e Luca Giordani ha affrontato con le vesti di assoluto dominatore, vincendo in ben quattro prove singole (60 e peso nella prima giornata, 60hs e asta nella seconda) per concedersi "solo" un sesto posto nei 1000 metri conclusivi, condizionati da crampi muscolari, quando i giochi erano ormai fatti. Al termine delle sette gare, Naidon ha fronteggiato il punteggio finale di 5.714 punti, avvicinando il primato personale vecchio di dodici mesi (5.777) ma ottenuto con lo stimolo di sfidare un avversario tosto come Dario Dester che andava a siglare il record nazionale.

Lorenzo Naidon nella prova del salto in lungo (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)
Lorenzo Naidon nella prova del salto in lungo (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)

Numeri alla mano, questo è stato il cammino di Lorenzo ad Ancona: 6"98 nei 60 metri di apertura seguito dal 7,11 nel lungo che è valso il secondo posto, con il 13,29 nel peso ed il 2,00 nell'alto a completare la prima giornata. Oggi il ventiduenne di Cognola è tornato in pista vincendo i 60hs con 7"97 e l'asta salendo a 4,70 per poi chiudere i cinque giri dell'anello indoor in 2'57"54.
Nella classifica finale, alle spalle di Naidon secondo posto per Andrea Cerrato (5462) e terzo per Lorenzo Modugno (5309).

Lorenzo Naidon, campione italiano, con i tecnici Alberto Faifer e Luca Giordani
Lorenzo Naidon, campione italiano, con i tecnici Alberto Faifer e Luca Giordani

A completare il quadro odierno va segnalato il nono posto di Emanuele Giuliani nel triplo con 15,02, al suo esordio in un Campionato Italiano Assoluto.

Ancona (18-19/02)
Campionati Italiani assoluti Indoor
Uomini – Eptathlon: Lorenzo Naidon pt.5.714 - Camp. Italiano 2023 (60m: 6,98; lungo: 7,11; peso: 13,29; alto: 2,00; 60hs: 7.97; asta: 4,70; 1000m: 2:57.54). Triplo: 9. Emanuele Giuliani 15,02.
Donne – Alto: 2. Asia Tavernini 1,85, 9. Pamela Croce 1,73.

RISULTATI | FOTOGALLERY (Grana/FIDAL)

GIOVANI A PADOVA

Nella riunione giovanile indoor dispuatata a Padova sabato 18 e domenica 19 febbraio in gara alcuni nostri Under 16.

Padova (18-19/02)
Riunione Giovanile Indoor
Cadette – 60m: Dasha Baldessari 8.42, Gulia Pedrolli 8.69, Emma Concin 9.18. 200m: Emma Concin 31.60. Lungo: Giulia Pedrolli 3,19.
Cadetti – 60m: Emanuel Loner 7.51, Leonardo Cofone 7.91, . 200m: Emanuel Loner 24.37. Lungo: Leonardo Cofone 5,45.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.