logo unione sportiva quercia

Dao Conad Itas Mutua Dolomiti Energia Trentino
seguici su
seguici su Facebook seguici su Instagram
Varie

Giro di Rovereto: Ndikumana si conferma; tanta Quercia nel CSI

Celestin Ndikumana si è confermato principe di Rovereto. Il ventiduenne burundese si è imposto sabato pomeriggio nella 75ima edizione del Giro Podistico Internazionale di Rovereto bissando il successo dello scorso anno; quarto posto per il giudicariese Cesare Maestri, da un quinquennio campione italiano di corsa in montagna e pronto a dare un significativo segnale di efficenza sulla strada verso il debutto in maratona.

Podio gara Internazionale (foto Marco Volcan)
Podio gara Internazionale (foto Marco Volcan)

Dopo un terzo di gara a ranghi compatti, il primo cambio di ritmo ha portato alla formazione di un gruppetto di fuggitivi che comprendeva oltre al vincitore e allo stesso Maestri anche gli altri due burundesi Yves Nimumbona ed Olivier Irabaruta, entrambi portacolori dell’Us Quercia, società organizzatrice.

Cesare Maestri (foto Marco Volcan)
Cesare Maestri (foto Marco Volcan)

L’attacco decisivo di Ndikumana è maturato nel corso del settimo dei nove giri previsti per una distanza complessiva di dieci chilometri: per gli avversari non c’è stato nulla da fare e così mentre il campione uscente andava a riprendersi lo scettro roveretano in 27’32, gli inseguitori si sono giocati i piazzamenti sul podio, con Nimumbona (28’01) a precedere il più esperto Irabaruta (28’08), lasciando a Maestri la quarta piazza (28’16) con la soddisfazione di aver superato tra gli altri il keniano Rodgers Maiyo (già vincitore su queste strade nel 2018, dodici mesi prima del sigillo dello stesso Maestri) e l’altro burundese Leonce Bukuru. A seguire, dal settimo al decimo posto, ecco un quartetto tutto italiano con Samuel Medolago seguito dall’altro querciaiolo Giovanni Gatto, Nadir Cavagna e Riccardo Tamassia.

Giovanni Gatto (foto Marco Volcan)
Giovanni Gatto (foto Marco Volcan)

Le Gare CSI

In precedenza il circuito disegnato nel centro storico di Rovereto aveva ospitato le prove del campionato provinciale CSI. Tanti nostri giovani atleti e atlete si sono messe in luce come Sofia Ziviani e Frida Ciaschi e tante altre tra le Cucciole; Nicholas Zanfei e Francesco Rodeghiero tra i Cuccioli; Giada Givanella, Sara Mercutello, Caterina Fait e Rosalinda Sardanelli tra le Esordienti; Mattia Stenico tra gli Esordienti; Bianca Setti si impone tra le Ragazze e con lei sale sul podio Victoria Lui.

Bianca Setti (foto Marco Volcan)
Bianca Setti (foto Marco Volcan)

Alberto Valduga è terzo tra i Ragazzi; Paola Parotto (Castelivano) vince tra le cadette, ottima seconda Anna Rosà; secondo anche Alessandro La Grutta tra i cadetti.

Anna Rosà (foto Marco Volcan)
Anna Rosà (foto Marco Volcan)

Alessandro La Grutta nel gruppo di testa della gara Cadetti (foto Marco Volcan)
Alessandro La Grutta nel gruppo di testa della gara Cadetti (foto Marco Volcan)

Occupano i primi tre gradini del podio le allieve della Quercia: Martina Gerola precede Morgana e Sveva Urso; gran volata per il secondo posto tra gli allieve ed è Fabio Mozzi (Loppio) ad aggiudicarsela davanti ad un migliorato Francesco Proietti Costantini, quarto. Valeria Minati (Castelivano) vince la prova U20 davanti a Giulia Tonolli (Loppio) e Rebecca Bertolini, quarta Maria Schiavo. Simone Valduga non ha rivali tra gli U20; Marco Bonan e Rocco Caliari, rispettivamente quarto e quinto, sono protagonisti nella gara Senior; Claudia Andrighettoni si aggiudica la prova Amatori A donne e Sara Baroni (5 Stelle) quella tra le Amatori B; al maschile è Claudio Valduga e prevalere tra gli Amatori B.

Mattia De Barba e Rocco Caliari (foto Marco Volcan)
Mattia De Barba e Rocco Caliari (foto Marco Volcan)

Risultati

Galleria Fotografica (foto di Marco Volcan)

Partenza gara giovanile (foto Marco Volcan)
Partenza gara giovanile (foto Marco Volcan)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,488 sec.