logo unione sportiva quercia

Dao Conad Itas Mutua Dolomiti Energia Trentino
seguici su
seguici su Facebook seguici su Instagram
Settore assoluto

Lorenzo "Lollo" Naidon ha spiccato il volo

Lorenzo Naidon ci ha emozionato non una sola volta ma ben 10 volte, una per ogni gara del decathlon che ha vinto a Molfetta conquistando il suo primo titolo italiano assoluto a suon di primato personale superando la quota degli 8000 punti - arrivando a 8090 per l'esattezza - che rappresentano l'eccellenza in questa disciplina: record regionale assoluto e terzo italiano di sempre.
La prima giornata si apre con il personale sui 100m di 10.69, sospinto da un vento di +1.5,prosegue da protagonista della mattinata anche in virtù del 7,45 del lungo, ancora un primato personale, sfruttando tutto il vento a disposizione (+2.0). Il peso vede un testa a testa tra Lorenzo, al terzo successo del giorno, e Michele Brini (Atl. Imola Sacmi Avis): 13,42 contro 13,40, nel salto in alto sale tanto e supera 1,96 consapevole di poter tornare su misure ancora migliori, chiude la prima girnata con un altro personale sul giro di pista fermando il cronometro a 49.25. La classifica dopo cinque prove recita Naidon 4.162pt davanti a Zandarco 3.858 e Modugno 3.774.

Lorenzo Naidon nel salto recordo di 5,20 nell'asta (foto Grana/FIDAL)
Lorenzo Naidon nel salto recordo di 5,20 nell'asta (foto Grana/FIDAL)

La seconda giornata riparte con il 14.15 (+0.4) - primo - nei 110hs e prosegue con il 38,85 del disco, ma la consapevolezza di poter superare gli 8000 punti la si ha con la prova del salto con l'asta con il 5,20 nell’asta che gli permette di migliorare di venti centimetri il primato personale (nuovo primato trentino) e con un altro limite spostato, nel giavellotto a 54,34. Nei 1500 conclusivi stringe i denti e completa le dieci fatiche in 4:35.76. Migliorati cinque primati personali su dieci gare: 10.69 (+1.5) nei 100, 7.45 (+2.0) nel lungo, 49.25 nei 400, e poi le già citate asta e giavellotto, fatturando un progresso complessivo di oltre trecento punti rispetto al 7.753 punti del Multistars di aprile. Ora bisogna pensare in grande e gli Europei di Roma 2024 possono essere il trampolino di lancio.

Lorenzo Naidon con i tecnici Alberto Faifer e Luca Giordani
Lorenzo Naidon con i tecnici Alberto Faifer e Luca Giordani

Ma a Molfetta avevamo anche altri atleti e atlete in gara ed in particolare Pamela Croce che sfiora il podio nel salto in alto arrivando quarta con la misura di 1,81 - ricordiamo che l'altra nostra forte saltatrice in alto, Asia Tavernini, non era presente perchè convocata con la nazionale universitaria per gareggiare in Cina alle Universiadi (la sua gara e' prevista il 4 agosto).

Pamela Croce, quarta nell'alto (foto Grana/FIDAL)
Pamela Croce, quarta nell'alto (foto Grana/FIDAL)

Poi Emanuele Giuliani nel salto triplo che si classifica al nono posto un salto da 15,15, in una gara di alto profilo con ben 4 atleti con personali sopra i 17m.
Infine la staffetta 4x400 donne che si presenta a Molfetta con Lisa Bona, Giulia Tonolli, Samira Manai e Sofia Trettel (3/4 della staffetta tricolore U20 di Grosseto) che corre forte (3:49 il tempo ufficioso, vincendo la propria serie) ma che viene squalificata per un involontaria invasione della zona cambio di pochi centimetri assolutamente ininfluente.
Ricordiamo che altre atlete come Linda Palumbo (3000 siepi), anche lei alle Univerisadi, e Vittoria Giordani (marcia) avrebbero potuto essere protagoniste a questi italiani per dare una dimensione del movimento giallo-verde.
Questa è la Quercia: una grande Società con grandi Dirigenti, Atleti e Tecnici!

Foto di gruppo per Alteti e Tecnici presenti a Molfetta
Foto di gruppo per Alteti e Tecnici presenti a Molfetta

Molfetta (29-30/07)
Campionati Italiani Assoluti su pista
Uomini – Decathlon: 1. Lorenzo Naidon pt. 8090 (Nuovo Record Regionale Assoluto, Camp. Italiano 2023) con questi parziali: 100m: 10.69(+1,5): 931pt; Lungo: 7,45(+2,0): 922pt; Peso: 13,42: 693pt; Alto:1,96: 767pt; 400m: 49.25: 849; 14.15(+0,4): 955; Disco: 38,85: 641pt; Asta: 5,20: 972pt (Record Assoluto Trentino); Giavellotto 54,34: 653pt; 1500m: 4:35.76: 707pt. Triplo: 9. Giuliani Emanuele 15,15 (-0,4).
Donne – Alto: 4. Pamela Croce 1,81. 4x400: squ Lisa Bona, Giulia Tonolli, Samira Manai, Sofia Trettel.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,109 sec.